h1

Codice blu! Codice blu!

gennaio 27, 2005

Ci sono stati momenti di panico quando ieri Roberta ha comunicato di avere 38 di febbre, con annessi brividi, nausea e chi più ne ha, più ne metta. Per tutta la serata Pam ed io, in diretta internet, ci siamo scambiate ipotesi e teorie medico-casarecce su come guarire scientificamente la febbre alta e permettere ad un essere umano di essere, se non in gran forma, almeno deambulante. E come fare tutto questo in sole 24 ore.
Beh, sembra che la farmacia sotto casa abbia fatto un buon lavoro, perchè la mia Robertina oggi sta in piedi e dichiara di essere in grado di partire come stabilito.
Pam continua ad aggiornarmi con regolari bollettini medici dettagliati e il quadro clinico, alle 17.22 non è più preoccupante.

Devo fare una comunicazione importantissima: da martedì mattina smetterò di fumare. E’ già da un po’ che lo voglio fare, ma la mia forza di volontà è tanto scarsa quanto labile e ho sempre rimandato. Il fatto è che, fino ad un paio di mesi fà, non credo di aver mai veramente voluto smettere. Fumare mi piace, lo ammetto. Non c’è niente che scarichi la tensione più di una bella sigaretta, niente che faccia passare 5 minuti più velocemente (esempio: sei imbottigliato nel traffico/aspetti qualcuno che è in ritardo/l’acqua per la pasta non bolle mai!). In alcuni casi la sigaretta può diventare indispensabile.
Però lo giuro, la puzza che ti rimane addosso la sera è letale. Da qualche settimana mi succede che vado a dormire e sento la mia pelle emanare questo odore disgustoso. Sean dice che è solo suggestione, ma io lo sento e forse è stato proprio questo a farmi prendere la decisione finale. Ora mi chiederete, “ma allora perchè da martedì?”. Semplice: perchè le mie amiche partono lunedì sera e non credo di poter smettere mentre ci sono loro che mi spippazzano intorno.
Sean mi appoggia e anche lui, dal canto suo, ha smesso 2 giorni fà. Per me non sarà così semplice e credo che avrò bisogno di ricorrere alla scienza. Quindi domani in farmacia a comprare gomme/cerotti alla nicotina in vista della (certa!) crisi d’astinenza.
Speriamo bene.

La parola di oggi è bereits e vuol dire “già”. Stasera mi sento anche di dare un esempio:
“Ich habe es bereits getan” ovvero “l’ho già fatto”. E vai!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: