Archive for luglio 2006

h1

Eh, lo fanno, lo fanno…

luglio 31, 2006

La vacanza si prolunga fino a martedì prossimo.
Come mi dispiace, oh, come mi dispiace, ma non c’era posto sui voli di questa settimana!
La situazione è questa:

  • da quando sono arrivata sono stata al sole per un totale di poco più di 4 ore e oggi ho un’ustione di sesto grado sulle spalle. Saranno 18 anni che non mi scotto al sole.Forse sto lentamente, ma inesorabilmente, prendendo le sembianze di una crucca, non c’è altra spiegazione. Spalle rosse, sandali di gomma, cappelli e gilet da pescatore. Questo, ahimè, è ciò che mi aspetta fra qualche anno! Oppure – peggio ancora – quando tornerò a casa, lo farò in stile Pasquale Amitrano.
  • mio nipote mi sta tritando. Letteralmente. Mi segue come un’ombra, dal mare alla cucina, dal pc al bagno e continua a ripetere, con tono melenso, cose tipo “Zia, ma che peccato che resti così poco, io ti voglio tanto bene, non potresti restare un pochino di più?”. Ed ecco perché mi ritrovo ad andare in giro con i lucciconi e a tirare continuamente su col naso.
  • sto a rota di cocomero. Posso dire che mi nutro principalmente di questo, vorrei che avessero già inventato un water portatile.
  • In mia assenza, Sean si è messo a giocare a Civilization (IV oppure V, non saprei) modello trasferello, nel senso che non so come farò a staccarlo da lì al mio ritorno.

E questo è quanto.

h1

L’Avete Voluto Voi!!! Visto che il clima "amarcord…

luglio 30, 2006

L’Avete Voluto Voi!!!

Visto che il clima “amarcord” in rete non sembra dimunuire, anzi, io vi lascio questo. Una pillola domenicale che dovrebbe far venire un attacco di nostalgia a molti. Non a tutti, ma a molti!
E ora vado al mare, ché (ancora) non piove! 🙂

h1

No, dico…

luglio 29, 2006

E ti pareva? Io vado al mare e che succede?
Piove!
Ma che palle! : (

h1

Tschüss!

luglio 27, 2006

La breve, ma intensa vacanza inizia tra poco più di un’ora.
Dunque, un saluto a tutti, felici giornate e fresche nottate!
Ciao!

h1

manamana Adorabile! Ma non riesco a togliermi il m…

luglio 26, 2006

manamana

Adorabile!
Ma non riesco a togliermi il motivetto dalla mente!

h1

Stessa Spiaggia, Stesso Mare

luglio 26, 2006

Domani parto per una brevissima vacanza a Roma. Una settimana per rivedere la mia famiglia e poi di nuovo in Germania per cominciare a preparare il trasloco. Ottobre sembra lontano, ma in realtà non manca molto quando si tratta di chiudere due vite in un mucchio di scatole di cartone. Stavolta voglio fare le cose con calma!

Io che detesto il mare non avrei mai pensato di dirlo, ma non vedo l’ora di godermi un paio di giorni sulla spiaggia! È proprio vero che non ci si rende conto dell’importanza di qualcosa fino a che non si perde la possibilità di averla a disposizione. Io il mare l’ho sempre dato per scontato: 15 minuti di macchina ed ero arrivata. Eppure non ci andavo mai, non ne avevo mai voglia. Da Mannheim la spiaggia più vicina credo sia in Liguria, direi non fattibile per un tuffo al volo! Eppure se adesso penso al mare quasi mi commuovo!!

Da domani mi vedo anche impegnata in strepitose abbuffate di mozzarella, di gelato e di anguria. C’è qualche altro classico dell’estate che sto dimenticando?

A presto, quindi. Buona settimana a tutti!!

h1

Come un branzino!

luglio 25, 2006

In questi giorni ho un’attività onirica spaventosa!
Faccio sogni lunghissimi e complessi, molto più simili a dei film che a riflessioni dell’inconscio!
Storie pazzesche e intricatissime, ambienti e città mai viste, persone che non conosco, atmosfere serene e positive, ma anche gente che vuole farmi a pezzi con coltellacci da macellaio (ma io nei sogni non muoio mai!).
E poi anche uno dei miei due sogni ricorrenti, che un tempo mi capitava di fare molto, molto spesso.

Mi trovo a nuotare in mare e mi sento felice, in pace, perfettamente tranquilla. Mi immergo e risalgo, sotto ci sono pesci, alghe e stelle marine. Ad un certo punto sono sott’acqua da un po’ e comincia a mancarmi l’aria. Faccio per risalire, ma non riesco a trovare la superficie, sono incastrata e sto per soffocare. Mi prende l’angoscia, penso che sono gli ultimi momenti di vita. Sto per morire e non posso farci niente. Ho voglia di respirare, ne sento il bisogno fisico, così ci provo – tanto non ho nulla da perdere. E, con mia totale sorpresa, riesco a farlo. Ci riesco, posso respirare anche sott’acqua! E così ricomincio a nuotare tutta contenta, respirando come un pesce, come se l’avessi sempre fatto.

Novità sul pitone: la polizia ha interrotto le ricerche e Brunhilde rimarrà per sempre una leggenda cittadina. Peccato, mi ci stavo affezionando!