h1

Cuori Divisi a Metà

luglio 5, 2006


Sean ha il cuore a pezzi. La più classica delle partite di calcio, “Italia-Germania”, lo ha tradito ancora. Da giorni mi sento ripetere che siamo una squadra di perdenti e che a Berlino ci saremmo andati solo da turisti. Che siamo troppo fiacchi, che sul campo siamo attori e fotomodelli, che a Dortmund la Germania non ha mai perso.
C’è una prima volta per ogni cosa, dico sempre io. Perciò non posso essere biasimata se ieri sera ho gongolato un po’ di più di quanto avrei dovuto.

Ieri sera, davanti allo schermo, c’era una piccola curva italiana e una piccola curva tedesca. La curva italiana formata da sole donne, quella tedesca da soli uomini. L’atmosfera era tesa, le battute ironiche nei nostri confronti si sono sprecate. Forse non hanno dubitato nemmeno un attimo, nemmeno un minuto, che ci avrebbero battuti. Anzi, ho avuto l’impressione che più si avvicinava la probabilità di finire ai rigori, più la curva tedesca si sfregava le mani. Io, dal canto mio, ho fatto un’enorme fatica per riuscire a guardare. L’istinto era quello di tornare a casa e gli sguardi delle mie compagne di sventura dicevano più o meno la stessa cosa. Di certo ormai nessuno si aspettava più una svolta tanto decisiva a pochi minuti dalla fine.
Il grido, la gioia, gli abbracci al gol di Grosso, l’incredulità sul volto della curva crucca. Che però, imperterrita, ci ha creduto ancora per qualche secondo, ancora un po’ fino a che Del Piero non ha spento definitvamente i sorrisi ironici di alcuni e ha messo fine ad una guerra intestina, ad un derby all’ultimo sangue che noi italiane abbiamo vissuto un po’ come una finale mondiale anticipata.

E questa, in effetti, è la sensazione che abbiamo avuto tutti. Tutti abbiamo vissuto questa partita come fosse una vera finale, a tutti sarebbe piaciuto che lo fosse veramente. Comunque andrà domenica prossima, noi abbiamo già avuto la nostra vittoria. Era una pura questione di principio, era il desiderio di sentirsi a casa. Era Italia-Germania, la madre di tutte le partite di calcio, che per noi che viviamo qui ha un significato ancora più grande.
La cosa certa è che domenica ci sentiremo un po’ sole, senza quelle battute ironiche e quella tensione che si taglia col coltello. Mi dispiace un pochino per i tedeschi che oggi camminano per le strade in silenzio e con l’aria abbattuta.
Ma di sicuro il tifo sarà più caloroso con una curva unica, anzichè due curve separate.
Intanto per Barbara e Laura: grazie per la bella serata!

Nella foto: pizza e birra, per un “Italia-Germania” che si rispetti. Peccato che la foto sia sfocata, colpa forse delle mie mani tremolanti per la tensione pre-partita?!

Advertisements

9 commenti

  1. Bellissima partita, bellissimo risultato e, lo ammetto, una bella soddisfazione dopo una serie di battute pre-partita che non mi sono piaciute per niente.
    Abbiamo dato la risposta sul campo (alla faccia dei mammoni-piagnoni) e lo abbiamo fatto con classe.

    Ad ogni modo complimenti per la scelta della birra! Il “Tannenzäpfle” della Rothaus è forse una delle birre commerciali più buone in assoluto!


  2. E’ successa la stessa cosa a me: il mio capo è tedesco (anche se lavoro in Svizzera) e ieri non smetteva di lanciarmi frecciatine.
    E’ stato troppo bello stamattina arrivare in ufficio con la bandiera italiana legata al collo 🙂


  3. Cara Eulinx avrei voluto vedere l’espressione dei tuoi amici tedeschi al goal di Grosso 🙂
    Azz: nessuno pensava in Germania che l’Italia fosse così forte 😉
    Anche io l’ho vissuta come fosse stata una Finale…

    un salutone 🙂


  4. confesso anche io sarei voluto essere li per vedere la curva tedesca suonare la ritirata..


  5. Dopo una lunga sfilata di autobus che casualmente sfoggiavano la scritta “deposito” (tutti i turni parevano finire alle 19.30, chissà come mai), sono arrivata a casa, armata di pizza al taglio (la birra era già in frigo). Ecco la mia telecronaca: appartamento romano, tifo unanime di due presenti su due. Alla fine dei regolamentari ero scoraggiatissima. Nizam, impassibile, continuava a dire “vincono (gli italiani)”. Quando è entrato Del Piero io ho sbuffato: quando mai in nazionale Del Piero riesce a combinare qualcosa? La sfinge curda ha decretato: “segna. Scommetti?”. Dopo il goal di Grosso, finite le urla e lanciata un’occhiata al balcone del vicino crucco (quello che quando hanno eletto Ratzinger ha esposto la bandiera tedesca e la bandiera del Vaticano), ho sogghignato: “lo vedi che Del Piero non ha segnato?”. Non ho fatto in tempo a dire “ato” che arriva il secondo goal. Mai che perdesse una scommessa. Ciao! Chiara


  6. Beh i tedeschi un pò se la sono voluta con tutte le polemiche degli ultimi giorni, non hanno fatto che caricare gli azzurri…
    Mi dispiace tanto per Sean, e per tutte le persone che ho visto tornare a casa con la bandiera arrotolata… non vorrei che, per contrappasso, toccasse a noi domenica.
    Siamo proprio la loro bestia nera… un pò come la Francia per noi, quindi speriamo bene 😉

    Un abbraccio Ale, e digli di stare su di morale!


  7. **Gennaro: Già, penso anch’io che ci siamo distinti per la classe. Riguardo alla birra, io non me ne intendo molto, la scelta è stata affidata a Sean!

    **MC: Con la bandiera legata al collo immagino facesse leggermente caldo! Ma concordo che ne valeva la pena!!

    **Gidibao e Pib: Quelle espressioni funeree e incredule sono indescrivibili. Sono state la giusta ricompensa per le battutacce subite durante la settimana!

    **Chiara: Anche io all’entrata di Del Piero ho avuto un mancamento…

    **Baebs: Gli passerà, gli passerà. E comunque se l’è voluta! ; )


  8. Serata simile a Kiel…ciao e forza Italia!


  9. That’s a great story. Waiting for more. discount merchant accounts 500 easy kodak printer share



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: