h1

Chi ha paura?

ottobre 17, 2006

Le paure sono debolezze e io non amo molto le persone deboli. Eppure stanotte, mentre ero sveglia a guardare il soffitto nella luce fioca che arrivava dalla strada, mi sono messa a fare la lista delle cose che mi spaventano e mi sono resa conto che non sono poche come credevo. Dice, ma dormi la notte, no? Eh, lo so, ci provo, ma ho tanti di quei pensieri. E ai pensieri, si sa, piace uscire fuori di notte, al buio.

Va bene, ecco dunque la lista delle mie paure, stilata in ordine casuale:

ho paura delle vespe. Mi hanno punto talmente tante volte che se ne vedo una semplicemente mi alzo e me ne vado. Di solito, poi, le bastarde puntano proprio me in un gruppo di persone, roba da non credere. Sono comunque gli unici insetti che temo (gli altri mi fanno solo schifo).

Ho paura degli spazi chiusi e stretti. Claustrofobica a livelli patologici. E questa paura sfocia nel più terribile degli incubi: essere sepolta viva. Come Edgar Allan Poe descriveva in uno dei suoi racconti più famosi, “La Sepoltura Prematura”, in passato ho anche chiesto alla mia famiglia di assicurarmi nella tomba una campanella con attaccata una corda, nel caso la mia paura si fosse avverata. E siccome la mia famiglia mi ha guardato assai male, ho chiesto infine di essere cremata, soluzione decisamente più facile, così da evitare problemi. Non si sa mai.

Ho paura degli aghi. Mi rendo protagonista di scene patetiche ogni volta che devo fare un prelievo di sangue o un’iniezione. In più, la vista del sangue mi fa stare male. E ho pure lavorato per 7 anni in un laboratorio di analisi cliniche, incredibile ma vero.

Anche se costringo me stessa a far finta di niente e a salire sugli aerei con estrema disinvoltura, da circa quattro anni ho una gran paura di volare. Prendo aerei da sempre, ho volato centinaia di volte, sempre senza problemi, eppure ultimamente ne sono terrorizzata. Non scelgo mai il posto finestrino perché mi spaventa guardare giù e tremo ad ogni minima turbolenza. Quel che mi terrorizza non è tanto il fatto di morire, quanto il lungo tempo che avrei a disposizione per rendermi conto che sta veramente per succedere. Questa è però una paura che voglio e devo controllare, perché non ho intenzione di privarmi della possibilità di viaggiare solo perché mi sono rincretinita.

Ho paura di dormire in casa da sola. Perché? Boh, non saprei. Sta di fatto che quando mi capita di doverlo fare, di solito non dormo e passo la nottata a leggere.

Figlia della già nominata claustrofobia, aggravata dal terrore di cadere nel vuoto, ecco poi la mia paura degli ascensori. Da sola non li prendo quasi mai, ma anche in compagnia non sono tranquilla. Insomma, se posso li evito. Ma devo ammettere che spesso la pigrizia vince sulla paura.

Soffro di vertigini e, di nuovo, ho paura del vuoto, perciò mi spaventano i luoghi alti. Di conseguenza: niente funivie, niente scalate del Monte Everest, niente montagne russe, niente paracadutismo, niente bungee jumping. Mi sudano le mani solo a pensarci. Potrei salire (costringemdomi) all’ultimo piano di un grattacielo (però, cacchio, mi tocca pure prendere l’ascensore!), ma lo farei solo per spirito di turismo e certamente non guarderei giù.

Ho paura della velocità in macchina. Ma ho più paura se a guidare non sono io.

Quando ero piccola avevo paura di Pinocchio e anche adesso non mi fa impazzire!

Ho paura delle sedute spiritiche, tavole ouija, e riti evocativi in generale. Il paranormale non mi piace e mi spaventa, forse perché in fondo un po’ ci credo davvero.

Infine, parlando di cose non materiali, ho paura del razzismo, dell’ignoranza, della superficialità d’animo, della grettezza. Si, va bene, e di un sacco di altre cose, ma la lista prima o poi deve finire.

Stanotte però si dorme.

Advertisements

40 commenti

  1. Mi accodo.

    Molte volte ho paura di me stesso.

    Non sono un tizio che va in giro con seghe circolari e cose del genere, ma la proposizione rimane vera in molti casi: sono tendenzialmente un casinaro, in qualunque campo ti possa venire in mente.


  2. La mia paura piu’ grande e’ quella di fallire. Dicevi qualche tempo fa che piu’ uno vola in alto piu’ si fa male quando cade. Io sono anni che salgo di quota retto da ali di carta fatte in Indonesia. E se si rompono? Un botto!


  3. Anch’io ho paura di Vespa, Bruno Vespa però! 😐

    In merito al dormire da soli è una pacchia, non dormo se ho qualcuno in casa invece, non sono tranquillo!

    …scommetto che mentre tu tu massacravi il cervello con questi pensieri Sean russava pacifico! 😀


  4. GS DEFENDER:
    Ecco, la paura di me stessa non l’avevo calcolata! Anch’io spesso mi faccio paura. Ci sono aspetti di me che a volte stento a riconoscere miei e non sempre piacevoli.

    ANONIMO:
    Il fallimento non mi spaventa, non più di tanto, almeno. Forse perché alle cadute sono abituata e comunque finora mi sono sempre rialzata. Ammaccata, ma in piedi.
    In ogni caso, Anonimo, ricorda che un bel volo vale la caduta. Chissà che vista ti godi, da lassù! 😉

    DÜSS:
    Esatto, Sean se la dormiva alla grande. Figuriamoci! 😀
    Düss, ma quando torni?


  5. Io ho paura di morire. E di invecchiare. E non sono la stessa cosa, perché di morire ho paura adesso che sono ancora giovane. Non riesco a godermi tutto, perché so che finirà e non mi dò pace nel cercare il perché. Inoltre, se morissi adesso, avrei fatto un terzo di quello che vorrei fare in vita. E non va bene. In realtà, quindi, ho paura dell’oblio. Se avessi già scritto un romanzo, forse avrei meno paura.
    Invecchiare mi fa paura perché ogni giorno che vedo una parte del mio corpo cedere, mi piaccio meno. E sono una che se non si piace dà di matto.
    and that’s all ^_^


  6. Nel giro di un paio di settimane sono da voi! 🙂 …spero!


  7. Anch’io come te volo tranquillamente, ma ogni volta che salgo su un aereo penso: “Ca__o a quella all’altezza siamo tutti spaccati se dovesse succedere qualcosa”

    Ma la paura di dormire la notte da sole è un problema femminile? Anche la mia ragazza ha paura di dormire da solo e non riesco a capire il perchè.
    Ciao


  8. Anch’io come te volo tranquillamente, ma ogni volta che salgo su un aereo penso: “Ca__o a quella all’altezza siamo tutti spaccati se dovesse succedere qualcosa”

    Ma la paura di dormire la notte da sole è un problema femminile? Anche la mia ragazza ha paura di dormire da sola e non riesco a capire il perchè.
    Ciao


  9. Adesso mi avete messo la pulce nell’orecchio: come si fa a 25 e passa anni (ma anche prima) a non riuscire a dormire da sole? Come si può passare dal letto della mamma a quello del ragazzo? Non creerà problemi il tutto (qualsiasi riferimento… ecc…)?
    Spiegatemi!


  10. Senpai, sai perché non sono in grado di dormire da sole? …perché non hanno mai dormito con me! 😐


  11. Ragazzi!!!! SVEGLIA! La paura di dormire da sole è la miglior scusa per controllarvi: se dormite nel nostro letto, sicuramente non siete in quello di qualcun altra!!!!! 😉


  12. ciao bellissima!!!!
    sono tornata, ce l’ho fatta, anche se…
    Ti mando un bacio grosso grosso e chiedo perdono per il 1 ottobre 😦 ero un po’ presa a cacciare l’uomo perfetto fuori da casa mia.
    Mi dispiace. Mi manchi


  13. PINK:
    Invecchiare non mi spaventa troppo. Mi fa incazzare, ma non ho paura!
    Di morire ho meno timore adesso di quanto ne avessi prima, qualche anno fa.

    GAB:
    Da quell’altezza non c’è scampo! 😀

    SENPAI:
    Io non ho mai avuto paura di questo, prima. Tanto più che i miei erano sempre in viaggio e ci lasciavano spesso sole (mia sorella e me) per periodi anche lunghi. Ho sempre dormito tranquilla e senza timori. Mi è uscita fuori adesso, questa paura e, come dicevo nel post, non la so spiegare. Forse perché, come molte paure, non è razionale.
    O forse perché non ho mai dormito col DÜSS, chi lo sa? 😀

    DÜSS:
    Ma la Whirlpool ci dorme tranquilla con te in casa? 😀

    PINK:
    Se Sean dormisse nel letto di un’altra, poi sarebbe costretto a cambiare mestiere. Perché senza braccine il programmatore non lo può fare! 😉

    WITCHY:
    Ah, ce l’hai fatta a tornare! Perdonami anche tu per il 14 (ho detto almeno 20 volte “ora le mando una email”, ma tu mi conosci, no?).
    Così l’uomo altissimo non c’è più? Forte, perché proprio oggi il socio di Sean mi chiedeva di te! 😀
    Anche tu mi manchi. A Natale mi adottate per 2 settimane?


  14. Fino a qualche tempo fa mi sembrava di non aver paura della morte, ma quando ho visto da vicino gli occhi della signora falciatrice ho ceduto e ho pianto come un bambino. Piangevo perché pensavo a quelli che avrei lasciato, alle persone che avrebbero avuto ancora bisogno di me, e poi come dice pinklady, alle cose che non avevo ancora fatto e che avrei tanto voluto fare. In particolare una.
    In quel periodo la visione o la lettura di qualsiasi storia con qualcosa di sentimentale o vagamente commovente mi faceva versare litri di lacrime.
    Ora sono tornato ad essere quasi quello di prima, ma l’esperienza mi ha lasciato qualcosa, non necessariamente di negativo.


  15. Mi sa che con questo commento ho reso l’atmosfera un po’ pesante eh? Ne inserisco un altro un po’ più leggero, va!
    Ho trovato la lista delle fobie.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Lista_di_fobie
    Ce ne sono di strane!
    Per limitarsi alla A:

    Ablutofobia: paura di lavarsi o fare il bagno.
    Acrofobia: paura dell’altezza e dei luoghi alti. (Questa è la tua eulinx)
    Acusticofobia: paura dei rumori.
    Aeroacrofobia: paura di posti alti e aperti.
    Aerofobia: paura dell’aria (di inghiottire aria; di aria contaminata).
    Aeronausifobia: paura di vomitare a causa del mal d’aria.
    Afefobia: paura del contatto, di esser toccati
    Agiofobia: paura dei santi, delle cose sacre.
    Agliofobia: paura del dolore.
    Agorafobia: paura degli spazi aperti o dei luoghi affollati (da agorà, piazza)
    Agrafobia: paura degli abusi sessuali.
    Agrizoofobia: paura degli animali selvatici.
    Agyrofobia: paura delle strade o di attraversare le strade.
    Aicmofobia: paura degli oggetti acuminati e taglienti
    Ailurofobia: paura dei gatti.
    Albuminurofobia: paura di ammalarsi ai reni.
    Alectorofobia: paura dei polli.
    Algofobia: paura di soffrire (di provare dolore)
    Alliumfobia: paura dell’aglio.
    Allodoxafobia: paura delle opinioni diverse dalle proprie.
    Altofobia: vedi acrofobia
    Amartofobia: paura di sbagliare o peccare
    Amatofobia: paura della polvere.
    Amaxofobia: paura di guidare un’automobile.
    Ambulofobia: paura di camminare.
    Amnesifobia: paura di soffrire di amnesia.
    Amycofobia: paura dei graffi o di essere graffiato.
    Anablefobia: paura di guardare in alto.
    Anchilofobia: paura dell’immobilità di un’articolazione.
    Ancraofobia: vedi Anemofobia.
    Androfobia: paura degli uomini (maschi).
    Anemofobia: paura del vento, delle correnti d’aria.
    Anginofobia: paura di soffocare.
    Anglofobia: paura dell’Inghilterra, degli inglesi.
    Angrofobia: paura di avere fame e non trovare cibo. Gli angrofobici portano sempre con sé qualcosa da mangiare.
    Antlofobia: paura delle inondazioni.
    Antofobia: vedi Antrofobia.
    Antrofobia: paura dei fiori.
    Antropofobia: paura della gente e dei contatti sociali (dal greco “anthropos”, uomo).
    Anuptafobia: paura di non sposarsi.
    Apeirofobia: paura dell’infinito.
    Apifobia: paura delle api.
    Apotemnofobia: paura delle persone con amputazioni.
    Arachibutyrofobia: paura del burro di arachidi attaccato al palato.
    Aracnefobia: vedi Aracnofobia.
    Aracnofobia: paura dei ragni.
    Arithmofobia: paura dei numeri.
    Arsonfobia: vedi pirofobia.
    Asimmetrofobia: paura delle cose non simmetriche.
    Astenofobia: paura di svenire o di sentirsi deboli.
    Astrafobia: paura dei tuoni e dei fulmini.
    Astrofobia: vedi siderofobia.
    Ataxofobia: paura dell’atassia (scoordinamento dei muscoli).
    Athazagorafobia: paura di essere dimenticati o ignorati, o di dimenticare.
    Atefobia: paura delle rovine.
    Atelofobia: paura dell’imperfezione.
    Atomosofobia: paura delle esplosioni atomiche.
    Atychifobia: paura di fallire.
    Aulofobia: paura dei flauti.
    Aurofobia: paura dell’oro.
    Aurorafobia: paura dell’aurora.
    Autofobia: paura di essere soli o di se stessi.
    Autodismorfofobia: paura di essere sgradevoli, brutti.
    Automatonofobia: paura di tutto ciò che è fatto ad imitazione di un essere umano (burattini, bambole, statue di cera, spaventapasseri)
    Automisofobia: paura di essere sporchi.
    Aviatofobia: vedi aviofobia.
    Aviofobia: paura di volare (paura degli aerei)


  16. @eulinx: sarà questa società del cappero che ci carica di ansie e paure tanto da crearne dove non c’erano!

    @dioniso: interessante questa lista, vado a fare le crocette!


  17. per natale hai un posto! chi è il socio di sean?! scrivimi che io non ho più la tua mail o telefona. bacini 🙂


  18. DIONISO:
    No, non trovo che tu abbia reso l’atmosfera pesante. Si parla di paure, dopotutto.
    Comunque la lista è uno spasso e, come Senpai, corro anch’io a mettere le crocette! (Io un po’ di Arithmofobia e di Automatonofobia ce l’ho! :D)

    SENPAI:
    Credo sia proprio così, purtroppo. Ma comunque l’unica cosa bella delle paure è che si riesce a superarle e se ne esce più forti di prima. Spero! 😉

    WITCHY:
    OK, aggiudicato il posticino a Natale!
    Per il socio, ti mando una mail con qualche dettaglio! 😉


  19. Diciamo che la Whirlpool mi ha fatto la faccia strana e la centrifuga la fatta un po’ da svogliata …ma non sa che non la tradirei mai! 😛


  20. …va beh! errori di grammatica a parte! 😀


  21. Salve a tutti,
    allora non siamo in pochi ad aver paura da se stessi, mi avete tolto un peso ragazzi, pensavo fosse una cosa anomale. Da poco ho scoperto il tuo blog e mi è piaciuto tanto. Sono Serbo vivo a Roma da 6 anni e prima di venire in Italia ho visuto per 1 anno in Teteschia:). Volevo specificarlo(che non sono Italiano) per giustificare i possibili sbagli nella scrittura.
    Saluti.


  22. Hola EulinX,
    pensa che io all’eta di 8 anni facevo di corsa il corridoio al buio dei miei genitori per raggiungere il bagno. E non vivo in una reggia, il corridoio sarà al max 10mt!! PAURA del BuiO!
    Poi con l’età quella paura m’è passata, mi sono passate le paure … perchè ho scoperto dov’era l’interruttore!!!
    ih ih ih :o)))))))))))))))))))))))
    p.s: se vuoi possiamo organizzare un saltino!?
    http://web.tiscali.it/slaymer/Video/APERTURE.MPG
    ..un mio video!?
    Buenaaaa Vidaaaa

    cmq le mie piu grandi paure sono: il fallimento personale, l’ignoranza e ragni(maquelliGrossiEpelosi, gli altri ho imparato a toccarli e rispettarli!) ..a dimenticavo anche gli animali acquatici(è un mondo che poco conosco!)


  23. DÜSS:
    Eh, quando c’è l’amore, c’è tutto! 😀

    IVAN:
    Benvenuto e grazie, è un piacere leggere il tuo commento! Mi pare che te la cavi splendidamente, altro che errori! 😉

    SLAYMER:
    Io del buio non ho mai avuto paura e invece il tuo video mi ha fatto venire un po’ di panico! Già mi sudano le mani… 😀
    Sean ha anche lui paura dei ragni. Di tutti i ragni, anche quelli piccoli. Perciò la loro “eliminazione” è affidata a me (ma cerco di non schiacciarli, se posso li invito gentilmente ad uscire!)


  24. Brava EulinX … anche perchè i ragni portan soldi, mangian gli insetti e le zanze :o) … in estate quando trovo qualche ragnatela piccolina anche in casa, su su nel muro , spesso le lascio!!! Ovvio che se rivedessi una tarantola (come mi capitò un bel pò di tempo fà!) credo che pur senza allenamento farei una performance di corsa fuori dalle mie stesse aspettative!!!!


  25. Anch’io ho paura dei ragni, ma solo di quelli grossi, scuri e pelosi.
    Da piccina, avevo paura del buio, più che altro perché temevo che, indisturbati nelle tenebre, sbucassero fuori da sotto il letto ragni giganteschi…
    Soffro pure di claustrofobia, ma più che altro nei luoghi molto bui e molto affollati.
    E poi ho una paura tremenda del futuro, se penso a come sarò tra cinque anni, mi prende il panico totale.


  26. be’ vedo che la paura dei ragni e’ abbastanza diffusa anche fra il sesso maschile 🙂 !quando ero piccola non ce l’avevo, poi crescendo…vallo spiegare alle mie attuali coinquiline che non potevano credere alla mia reazione “ragnicida” quando ne ho trovato uno grosso e scuro nel corridoio BUIO mentre me ne andavo tranquilla a dormire.

    ma forse mi rendo conto che ho anche piu’ paura del giudizio altrui 😦


  27. ….la paura per le vespe…..io odio le vespe! Specialmente verso fine agosto si fanno più cattive, e mentre gli altri fanno finta di niente, io mi comporto come un pazzo saltando da un posto all’altro evitando di essere punto .Quello poi che odio di più è sentirmi dire: se non ti muovi non ti succede nulla. È proprio questo il punto! Io non riesco a stare fermo se vedo una vespa!


  28. SLAYMER:
    No, be’, le tarantole non le inviterei gentilmente ad uscire. Uscirei io (hai visto mai che ci rimane male!) 😀

    CONEJA:
    La paura del futuro è notevole, prende anche a me un po’ di panico, a volte. Quello che mi spaventa è pensare che le cose possano cambiare, in peggio.

    FABIANA:
    Io il giudizio altrui ho imparato (presto) a farmelo scivolare addosso e non mi fa paura.
    Mi incuriosisce la tua reazione “ragnicida”, che gli fai ai ragni? 😀
    Be’, ma almeno le tue coinquiline apprezzeranno, spero!

    CRISTIAN:
    Vero: “se non ti muovi loro non ti fanno niente”. È una frase che mi sento ripetere da sempre e fa avvelenare anche me. Che poi, se alle vespe gira male, se ne fregano se ti muovi oppure no! 😉


  29. Buon giorno! …anzi PUON GIORNEN!


  30. Puon Giornen, Herr Duss. Und puona settimanen! 😉


  31. buon inizio di settimana a tutti
    @EULINX: si si .. ad un tarantolone gli lascio casa, gli pago l’affitto e io mi trasferisco di nuovo da mamma e papà :o)

    @CONEJA&EULINX: la paura del futuro credo che sia una paura inconscia nell’uomo ..intendo proprio nel DNA umano!!! Quindi te immagina di essere tra 5anni “sul lastrico” e quando ti ritroverai tra 5anni voltandoti e vedendo che le cose hanno funzionato (piu o meno, ma hanno funzionato!) ..beh! puoi riacquistare un pò piu di sicurezza. :o)


  32. …bellissimo, avere paura di una cosa che non esiste come il futuro non è male come fobia! 😀


  33. ciao! ti annuncio la pubblicazione del mio blog!http://settecomeilnumero.blogspot.com/
    chiaro ke tu sei tra i miei preferiti,
    un bacio anna


  34. SLAYMER:
    Ottima teoria! 😉

    DUSS:
    Oddio panico! Come sarebbe che “Il futuro non esiste”? Adesso ho paura davvero! 😀

    ANNA:
    Grazie, cara, e benvenuta tra i bloggers!


  35. Il futuro non esiste, esiste il presente. Il futuro deve ancora venire, quindi, come tale non esiste!

    Intendevo solo questo.
    Io sono pienamente convinto, che nelle linee principali, il futuro se lo costruiscono gli uomini. Se così non fosse non avremmo avuto grandi personaggi come Luter King, Mandela, madre teresa e company. E a dimostrare questo, che il futuro l’uomo se lo crea come vuole, lo hanno dimostrato anche personaggi un po’ meno nobili come Stalin, Hitler, Mao e company!

    Avere paura del futuro e come dire di avere paura di svegliarsi la mattina! …chi non vuole svegliarsi la mattina? 🙂


  36. @DUSS: bah! io tutte le mattine non è che abbia proprio tutta questa gran voglia di svegliarmi … :o) un paio d’oretta in piu di sonno ..ih ih ih!!!

    p.s.: propongo uno scambio sul mio BloG!

    BuenaVida


  37. @DUSS: bah! io tutte le mattine non è che abbia proprio tutta questa gran voglia di svegliarmi … :o) un paio d’oretta in piu di sonno ..ih ih ih!!!

    @EULINX: se un problema non puoi sconfiggerlo, aggiralo!!!

    p.s.: propongo uno scambio sul mio BloG!

    BuenaVida


  38. Are you still alive? 😀


  39. Beh.. eu.. che lista bella lunga… stai bene? 😀


  40. DÜSS:
    Io la mattina me ne starei a dormire! 😀
    Comunque ci sono, son qui, alive and kicking!
    Un bacio.

    SLAYMER:
    Sono una maga ad aggirare i problemi! 😉
    Passo subito dal tuo blog per la mia opinione sullo scambio.

    BEPPONE:
    “Bene” è una parola grossa. Sto!
    La lista potrebbe anche andare avanti, comunque! 😉



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: