h1

Nella Prossima Vita

novembre 4, 2006

Ho deciso che se rinasco voglio essere diversa. Prima di tutto, voglio essere più alta, ché il mio metro e sessanta non mi rende giustizia. Poi vorrei essere di madrelingua tedesca, così non avrei problemi e tutte le altre lingue del mondo mi sembrerebbero più semplici da imparare. Di sicuro non inizierei a fumare, ché poi smettere è quasi impossibile. Seguirei quel corso di fotografia senza aver la sensazione che sia solo tempo perso. A scuola studierei per prendere 8 e non 6, anche matematica e fisica. Non smetterei di fare nuoto e magari arriverei alle olimpiadi (non dimentichiamoci che sono un metro e ottanta, nella nuova vita). Anzi, no, sceglierei uno sport delicato e femminile come la danza classica. Vorrei che mi piacesse il caffè, chè al bar non sono mai potuta entrare dicendo “un caffè, grazie” che invece fa tanto fico.

Userei più trucco, perché sono più carina quando mi trucco, ma non c’ho voglia di farlo. Farei un lavoro fichissimo, tipo la fotoreporter o la fotografa di moda e riviste come Cosmopolitan farebbero a botte per avermi. Avrei un Labrador fulvo di nome Ugo che mi aspetta quando torno a casa. Andrei dal parrucchiere tutte le settimane. Mi ricorderei di innaffiare le piante con regolarità, non perderei mai le chiavi di casa, né i soldi, né numeri di telefono. Sarei organizzatissima, con la mia agenda sempre in borsa e post-it sparsi per casa e non sarei mai in ritardo. Avrei più amiche donne, farei shopping intelligente e comprerei meno borse e anche abiti di colori diversi dal nero. Non sarei mancina, che è una tortura sotto moltissimi aspetti, e non dovrei subire le stupide osservazioni della gente tipo “ma guarda che maniera bizzarra di scrivere” ogni volta che firmo lo scontrino di una carta di credito. Non piangerei davanti ai film. Mai.

Poi di certo comincerei a fidarmi del mio istinto, che raramente si sbaglia sulle persone. Sarei meno sensibile e ferirmi con una sola frase sarebbe assai difficile. Sarei meno drastica, più malleabile, mi piegherei senza spezzarmi e vedrei anche molte sfumature di grigio, ché il mondo non è tutto bianco o nero. Sarei più leggera, penserei molto meno e non perderei ore a guardare la luna come se fosse la prima volta che la vedo. Prendere decisioni e fare scelte sarebbe molto più semplice, perché potrei sempre cambiare idea e tornare sui miei passi, cosa che in questa vita non ricordo d’aver mai fatto. Darei sempre alle persone una seconda possibilità e abbandonerei la corazza che mi porto addosso per paura di essere ferita a morte per l’ennesima volta. Mi aspetterei meno dalla gente e non pretenderei dalle persone che amo di essere amata allo stesso modo. Non mi darei totalmente a nessuno, perché così facendo renderei vulnerabile la parte più fragile di me, quella più nascosta, quella di cui così poche persone conoscono l’esistenza. Perché quando arriva il momento di mostrare quella parte di te, devi essere assolutamente certo che la persona che la vede sia sulla tua stessa lunghezza d’onda, altrimenti il dolore diventa insopportabile.

Saprei dire “ti amo” nel momento più adatto e riuscirei ad ammettere di aver bisogno di qualcuno senza curarmi dell’orgoglio e senza dover vedere quella persona allontanarsi, ignara di quanto abbia reso la mia vita piacevole, anche se per poche ore soltanto. Non deluderei mai nessuno con il mio comportamento e avrei il coraggio di andare fino in fondo ai miei desideri, ma con leggerezza d’animo, senza avere nitida e palpabile la sensazione che sia “adesso o mai più”. Perciò sarei meno istintiva, decisamente non passionale, all’occorrenza meno lunatica e più riflessiva. Perché queste non sono buone qualità, ma solo giganteschi talenti utili solo a complicarsi l’esistenza. E io in questo ho talento da vendere.
Nella prossima vita leggerete il blog di una persona più semplice. Per ora, questo è ciò che passa il convento. Alla prossima.

Advertisements

48 commenti

  1. be’…semplicemente non saresti piu’ tu! sicura che sarebbe meglio? anch’io alle volte ci ho pensato…ma poi vorrei davvero essere qualcun’altra?alla fine forse no…pregi e difetti inclusi, va bene cosi’.

    …magari avresti anche dei nani di cemento in giardino 😛 e poi questo blog e’ fantastico, chi lo vuole piu’ “semplice” 😉 !


  2. Fantastico!
    Ma che bel post! 🙂

    Direi che a parte l’altezza e il caffé al bar (che fa schifo anche a me, non so come alcuni masochisti facciano a berlo), tutto il resto sono cose che puoi realizzare già in questa vita! …basta volerlo e mettersi con impegno!

    …ecco, adesso mi hai fatto riflettere …


  3. Concordo con Dusseldorfer. Tutto e’ possibile!


  4. FABIANA:
    Ci ho pensato tanto anch’io e sono giunta alla conclusione che molte delle persone che conosco e che sono così diverse da me, alla fine vivono meglio. Nani di cemento esclusi, s’intende! 😀

    DÜSS:
    Purtroppo io credo invece che non basti volerlo. Per certe cose serve un cambiamento radicale che spesso richiede anni di lavoro su se stessi e comunque non sempre da risultati.
    E tu su cosa rifletti adesso? 😉

    ADRIANA:
    Non tutto è possibile, non credi anche tu?


  5. Infatti non è detto che si possa cambiare in un giorno ma prendere una decisione seria e iniziare il primo passo è il 50% del lavoro!
    Poi perché anni?

    Su cosa sto riflettendo? beh, un po’ su tutto, anch’io ho osservato in me cose che non mi andavano più bene è qualche decisionne importante l’ho gà messa in atto, così, dall’oggi al domani, e sto meglio!

    Per il resto, mano a mano che viene lo stimolo faccio. Cmunque io sono un caso particolare, sono egoista di default e questo mi porta ad avere esigenze diverse! 🙂


  6. Ciao Eulinx!
    Mi piace molto quello che hai scritto.
    Anch’io spesso ho sentito l’esigenza di essere “una versione migliorata”, ma molto più spesso ancora mi sarebbe piaciuto essere diversa e basta: non migliore, semplicemente qualsiasi altra persona tranne che me…
    Ora, forse mi sono rassegnata e sto cercando di accontentarmi di quel che ho, non tanto nell’aspetto fisico, più che altro in come sono.
    Però come mi piacerebbe farmi vendere da Duss un paio di chili di sicurezza e di egoismo e usarli quando mi servono! 🙂


  7. …non mi andavano più bene è qualche decisionne importante… …io ho scritto quello??? 😦
    Allora, correggo: …non mi andavano più bene e qualche decisione importante…! Scusate, sto perdendo l’uso della lingua italiaca! UHAAAAAAAAAA!!!! 😥 …va beh, chissenefrega! HAAHAHHAHA 😀

    EGOISMO, venghino siore e siori, venghino! EGIOSMO a prezzi scontati! Ne abbiamo a tonnellate e di tutti i tipi! OCCASIONE DA NON PERDERE! 😀


  8. P.S. era italica non italiaca!!!

    😦

    Va do a suicidarmi, un bacio a tutti!


  9. Se tu fossi come vorresti essere molto probabilmente non avresti un blog come questo, e a tutti noi sarebbe stata tolta una bellissima cosa. Quella di leggere i tuoi post.


  10. DUSS:
    Io credo che cambiare non sia possibile. Certo, io so di essere “diversa” da come ero per esempio a vent’anni, ma credo sia solo merito (o colpa) delle esperienze fatte finora. Le linee del mio carattere sono rimaste però invariate, sebbene alcuni lati spigolosi siano stati debitamente smussati, sia da me, sia anche da altre persone che hanno influito nella mia vita. Mi viene in mente una frase di una canzone bellissima di Simon & Garfunkel, The Boxer, che diceva proprio questo: “No it isn’t strange, after changes upon changes, we are more or less the same. After changes we are more or less the same”.

    Per quanto riguarda i cambiamenti materiali, ossia quelli che non riguardano il carattere, su questo la penso come te. I cambiamenti portano aria nuova che è sempre positiva, a mio avviso, e di questi io non ho paura, anzi, li cerco, li metto in atto e non me ne sono mai pentita.

    L’egoismo trovo che sia una qualità indispensabile nella vita e se non se ne ha, si vive male. Io non ne sono particolarmente dotata e ho sempre invidiato quelli che invece sanno di esserlo.
    Infine Duss, non smettere mai di commentare questo blog, perché se non ci fossi dovrebbero inventarti! 😀 Grazie per tutti i sorrisi che mi regali ogni giorno. Un bacio

    CONEJA:
    Ecco, “una versione migliorata” rende perfettamente l’idea.
    Eulinx 2.0, ecco come mi piacerebbe chiamarmi nel blog della prossima vita!
    Capisco cosa intendi, anche a me a volte sarebbe piaciuto essere semplicemente un’altra persona, un’altra vita. Non migliore o peggiore, ma solo diversa. Non per stanchezza o per invidia, ma solo per semplice curiosità.

    DUSS 2:
    Io sono in coda dopo Coneja, ma prendo tutto quello che avanza. Senti, ma cinismo di qualità ne hai? Di quello buono, però, non mi dare la sòla proprio a me, eh! 😉


  11. IVAN:
    grazie, ma non mi far commuovere che ci manca solo quello! 😉 Un bacio


  12. no, il metro e sessanta non cambiarlo: come vediamo bene il mondo, tu e io, da lì.
    è una gran bella riflessione, ma sono certa che a me di persona piacerai tanto, in questa vita o nell’altra.


  13. Resta così come sei.
    E’ per questo che torno a leggerti.


  14. Figurati, è un piacere! 😀

    Cinismo? Si certo, ne ho anche di più che ottima qualità!
    Ho tutte le peggiori doti che siano state date all’umano, le racchiudo tutte insieme!

    Fatemi sapere quanti chili e te li mando a domicilio! …usare con cautela! AHHAHA 🙂


  15. decisamente perfetta, la persona che credo tutti vorremmo essere, ma… dov’è lei??? la persona che tutti stimiamo in questo momento? amore, tu sei perfetta così, non chiedere di meglio. Ti voglio bene! 😉
    PS il video del post precedente.. non sai.. lo adoro e lo odio nello stesso momento.. lo adoro.. lo odio..


  16. yaaaaakwn!! (/mi stavo stirandooo!!!, ma sono giòà in posizione eretta da un pò e pure già al lavoro..e pure già in giro al freschetto mattutino con Ninet!)
    insomma…Buongiorno!!!
    Leggendo il tuo post (..bello!) mi è subito in mente a quello che vorrei io se rinascessi, e mi sono detto ..nulla di piu di quello che ho vissuto!!
    Dopotutto ci lamentiamo sempre un pò, ma molte cose ce le viviamo le cose, così come sono in quanto dopotutto “o non possiamo fare altro!” e non è detto che in un’altra vita non possiamo avere addirittura meno .. oppure “sottoSotto ci và bene così”.
    Inoltre pensa che se rinascessi, non potresti nascere già “imparata” :o) e quindi l’iter di formazione “è compreso nel prezzo” :o) … faresti le stesse esperienze… cosa cambierebbe?
    Cambia solo “il come” delle nostre società!!!

    Quindi resta così come sei e se proprio vuoi … aumenta lo “spessore” delle tue passioni :o) ..ora!

    p.s.: 1metroe60! ..nella botte piccola c’è sempre il vino buono! ..BuenaVida!

    @DUSS: Egoismo è una forma di autodifesa! Che anch’io adoro e ne ho a pacchi :o) …d’altronde se vuoi perseguire le tue mete non puoi ascoltare tutti …diventeresti dispersivo e “catalogabile” …ABORRO!!! ;o/

    @CONEJA: …ma scusa, se vorresti esserlo diversa, perchè non diventarlo?? ..o ritieni che ormai la tua vita sia segnata così come ti sei svegliata questa mattina!?!? Il futuro alle nostre spalle e quanto di piu inaspettato (soprattutto se lo aiuti anche un pò te!)

    ……..BuenaVida a tutti!!!!!!!!!


  17. I latini usavano dire: “Faber est suae quisque fortunae”!!!

    …meditate gente …meditate!!!


  18. PEREC:
    Grazie! 🙂
    Comunque il mondo non mi dispiacerebbe vederlo da una ventina di centimetri più in alto…

    GS:
    Mi lasci sempre senza parole! 😉

    DÜSS:
    Io ne comprerei un paio di quintali, ma comunque non ci crede nessuno che racchiudi tutte le doti peggiori… 😉

    WITCHY:
    Ti voglio bene anch’io, non sai quanto! Però mi sento tutto tranne che perfetta. Un giretto nei panni di un’altra me lo farei volentieri 😉

    SLAYMER:
    No, no, io VOGLIO nascere già imparata! Pago un pochino di più, ma per la prossima vita voglio il pacchetto completo! 😀


  19. ma se fossimo come vorremmo essere e la vita fosse più semplice..nessuno si lamenterebbe, sai ke palle! te lo dice una ke si lamenta da una vita, ke vorrebbe rinascere completamente diversa, e ke pensa cambiare sia quasi impossibile..nonostante billy corgan dica “the impossible is possible tonight”..ma quella è tutta un’altra storia, cioè canzone 🙂
    concordo con GS..ti leggo xkè sei così, dolce e ironica allo stesso tempo 🙂


  20. aaaah beh …allora, nascere con il pacchetto AllInclusive già compreso, significherebbe essere come il bambinetto (Che io adoro!) ..dei TheGriffin :o)

    @ANNA: auguri allora se ti piace lamentarti! :oP


  21. aaaah beh …allora, nascere con il pacchetto AllInclusive già compreso, significherebbe essere come il bambinetto (Che io adoro!) ..dei TheGriffin :o)


  22. Garantisco, le peggiori e anche di più! >:o)


  23. Maddai! Dass ha ragione, bel post! Anche io mi sto “limando” in questo 2006 agli sgoccioli, certo non si cambia del tutto ma magari basta smussare gli angoli 🙂
    Ehi! io in un bar chiedo un cappuccino! Lo adoro! Vale lo stesso? 🙂 E poi un metro e sessanta va benissimo 🙂 E c’è anche chi il troppo trucco non lo sopporta (che dice Sean?)!
    Come non condividere poi l’ultima parte, io che di complicazioni ne invento sempre di nuove (ti ricordi che siamo sempre in gara per la medaglia d’oro)!


  24. Splendido post…davvero splendido! Rendersi conto di ciò che non ci piace di noi stessi è già molto…basta apllicarsi un po’ e alcune cose possiamo migliorarle…a parte l’altezza (lo dico dall’alto dei miei 164 cm…aimè)…a meno che non andiamo in Giappone a farci allungare le gambe (orrore!)
    Bisogna che ti linko nel mio blogroll…altrimenti passo troppo raramente ed è un peccato! 😉


  25. ANNA:
    Grazie 🙂
    Io comunque non mi lamento, la mia è solo una speranza!

    SLAYMER:
    Non seguo la serie e non conosco il bambino, ma il pacchetto All Inclusive è mio! 😀

    DÜSS:
    Maddai, che non ci credo! Uno che conosce la storia dei lampioni, non può avere tutte queste pessime qualità di cui parli! 😉

    SENPAI:
    non mi piace nemmeno il cappuccino (vorrei che mi piacesse ancora più del caffè), non mi piace nulla che contenga caffè.
    Sean il trucco non lo ama particolarmente, sono a posto! 😀
    Per le complicazioni, sono di certo più brava io, non c’è storia, Sen! 😉

    STEFANIA:
    Grazie!
    Alcune cose sì, si possono cambiare, per altre non c’è rimedio, io credo.
    Figurati, io in Giappone ci andrei di corsa, ma non per allungarmi le gambe 😉


  26. AHHAHA 😀 credi? Ti dico solo che al terzo giorno d’asilo la suora ha chiamato mia madre e le ha detto che l’anticristo se lo poteva tenere a casa! 😐

    Ragazzi, sto tirando su una petizione per adottare dei lampioni che sono stati abbandonati e che ora sono allo sbando!

    Lo slogan potrebbe essere “chi abbandona un lampione è un babbione” o qualcosa di simile …chi ha idee?


  27. Io vorrei solo tornare indietro di qualche anno e formarmi diversamente, scegliere diversamente, essere “ancora in tempo” per alcune cose che mi sono rimaste qui (perché nonè affatto vero che si può fare tutto, sempre. c’è un tempo per ogni cosa). Per il resto mi vado bene come sono…


  28. Un post di quelli che ti cambiano la vita. 😀
    10 e lode.
    Brava Ale. 😉


  29. DÜSS:
    Bravo, la sensibilizzazione è importante. Fondiamo un’associazione, vuoi? Gli Amici dei Lampioni. Io ne adotto subito uno, che in terrazzo giusto giusto mi serviva un po’ di luce! 😉

    PINK:
    Ci tornerei volentieri anch’io indietro, giusto per sistemare un paio di cose e portarne a termine altre. È che in passato mi sono adagiata sull’idea che di tempo ne avevo quanto ne volevo e invece all’improvviso mi sono resa conto che era già passato ed io non me ne ero neanche accorta.

    TACKU:
    Grazie, arrossisco… 🙂


  30. Hola, guten tag! 😀


  31. si lo so anche la mia è una speranza…e sarà l’ultima a morire…solo che nel mio caso ci vorrebbe un equipe di specialisti (in psichiatria 🙂 per cambiarmi! senza tralasciare ichirurgi estetici!! quelli si accettano sempre 🙂


  32. si lo so anche la mia è una speranza…e sarà l’ultima a morire…solo che nel mio caso ci vorrebbe un equipe di specialisti (in psichiatria 🙂 per cambiarmi! senza tralasciare i chirurgi estetici!! quelli si accettano sempre 🙂


  33. …esagerata! 😐
    Perché non adotti un lampione anche tu che aiuta a migliorare l’umore? 🙂


  34. Xduss: e perchè mai un lampione?! prima di fare sensibilizzazione dovresti fare propaganda! convincimi ad adottare un lampione e lo farò! marketing tesoro!


  35. DÜSS:
    Guten Tag a te, carissimo 😀

    ANNA:
    Mi unisco al commento di Düss: esagerata! Addirittura il chirurgo estetico! 😀
    Poi vedrai che con un lampione anche la tua vita s’illuminerà di nuovo! 😉


  36. @Anna: ricordati che un lampione è per sempre …puoi dire lo stesso di un uomo?


  37. e vabè..mi tengo l’aggettivo esagerata..chi mi conosce sa ke è difficile xme non essere permalosa! 🙂
    per quanto riguarda il lampione anche lui non è per sempre..altrimente l’enel sarebbe fallita 🙂
    UN DIAMANTE si ke è per sempre…!!!
    confermo: oggi giornata grigia!


  38. insomma proprio l’ironia sui cirurgi estetici non si è capita eh?!


  39. chiedo scusa agli intellettuali..chirurghi


  40. dunque… “senza tralasciare i chirurgi estetici!! quelli si accettano sempre” …intendi che si accettano sempre con una accetta? 😛


  41. se continuiamo col tema dei “chirurghi estetici” rischiamo di togliere il posto a paola perego a buona domenica! 🙂
    lascio a lei e ai suoi ospiti discutere “rifarsi è giusto o no?”
    comunque hai lasciato il tuo commento esattamente un’ora dopo di me: 2.52-3.52
    ke attenta osservatrice eh??
    hai il fuso orario da torino a perugia? :))


  42. Paola Perego? Blea! 😦 Sarà carina ma è troppo grezza e arrogante!

    Un’ora esatta! 😛 Hai visto che precisione tedesca? 😀
    Da torino a Perugia (è in Germania?) c’è esattamente un’ora, almeno così dice la mia agenda!


  43. Dici che entro questa vita non ce la puoi proprio fare?! Se io ho imparato a parlare, tutto è possibile.

    Cmq ti consiglio un simpatico carlino da travestimento piuttosto dei commercialissimi Labrador fulvi. Io sono adottabile, aiutami a fuggire dalla mia padroncina oca, poi il resto lo aggiustiamo con calma! BAU!


  44. eulinx, tu sei la musa ispiratrice del mio blog. Se fossi stata diversa probabilmente il mio blog non sarebbe mai nato. E qui mi si potrebbe rispondere: e sai che dispiacere! 🙂


  45. ANNA & DÜSS:
    Mi sa che mi sono persa qualcosa, non vi seguo più! 😀

    CARLINO:
    Entro questa vita credo di no.
    Mi dispiace da morire, ma tra me e il Labrador c’è un amore insuperabile che dura ormai da una vita, non lo posso tradire 😉

    DIONISO:
    Io la tua musa? Ma che onore!
    Io sono felicissima che il tuo blog sia nato, ci mancherebbe altro! Anzi, torna presto nella fredda e nebbiosa (sono due giorni che non si vede ad un metro!) Crucconia. 😉


  46. Beh, ma stai parlando della prossima.. e se ci tieni a migliorare come gusti canini ti terrò d’occhio (con i miei splendidi ed espressivi occhi a palla ovviamente)!! O.o


  47. Grazie!
    Tornero’ sabato.


  48. CARLINO:
    Hai ragione, si parlava della prossima vita…vedremo, allora! 😀

    DIONISO:
    Ti manca Cruccoland, eh? 😉



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: