h1

Come mi sento oggi

agosto 26, 2007

Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca, il colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su bianco e i puntini sulle “i” piuttosto che un insieme di emozioni, proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti all’errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul lavoro, chi non rischia la certezza per l’incertezza per inseguire un sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso.

Muore lentamente chi distrugge l’amor proprio, chi non si lascia aiutare; chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi non fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare. Soltanto l’ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità.

Pablo Neruda

Advertisements

11 commenti

  1. grazie ! ogni tanto fa bene sentirsi ricordare che ci stiamo provando a VIVERE 🙂


  2. Condivido.. e tante volte mi sono purtroppo lasciata prendere la mano dallo sconforto.. bisognerebbe leggere queste parole più spesso! 🙂


  3. Eulinx, bisogna sempre farsi forza e aver il coraggio di cambiare, lo so.
    La vita andrebbe vissuta e assaporata ogni giorno, purtroppo spesso ci dimentichiamo di farlo.
    Altre volte, semplicemente non ne abbiamo voglia.
    Io, in questo periodo buio come la pece, darei non so cosa per poter tornare alla solita vita abitudinaria e a volte anche un po’ noiosa… 😐
    Un abbraccio e un sorriso a te e su col morale, vedrai che prima o poi le cose andranno al loro posto e tutto questo passerà.
    Ti auguro che succeda il prima possibile 🙂
    Buona giornata! 🙂


  4. io questa poesia me la sono ricopiata pazientemente e appesa in cucina appena sono arrivata qui, non vorrei mai dimenticarla, dovenque andro’ e qualunque cosa succedera’


  5. bello!


  6. Pablo Neruda è sempre stato uno dei miei migliori allievi! 😀
    Bella e vera! Muore chi permette che la sua vita scorra via nella più assoluta normalità, nell’impegnarsi a a seguire gli standard che qualcuno ha deciso!


  7. muore forse chi tende ad analizzare troppo 🙂


  8. Buon giorno! 🙂
    Are you still alive?


  9. Lentamente muore chi non osa, chi resta sulle sue posizioni, chi non cambia idea, chi ha delle convinzioni e non dei pensieri..


  10. Benvenuti Zombies. Mamma mia quante volte dovrò morire ancora?


  11. Una poesia bellissima, purtroppo non trovo aggettivo piu’ originale di “bellissima” per descriverla. Ho letto altri tuoi post: hai una sensibilità straordinaria.

    firmato:
    Un italiano in Inghilterra



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: