Archive for the ‘Uncategorized’ Category

h1

Nuovo Inizio

dicembre 31, 2006

Sono in piedi dalle 2 di questa notte. Finalmente è nato il piccolo Tommy, il figlio della mia amica/sorella Pam. Il piccolo dispettoso ha aspettato che me ne andassi per nascere, così ora si prospetta un nuovo, brevissimo viaggio a Roma per conoscere quello che per me è come un altro nipote.

Piccolino, oggi finisce l’anno vecchio e inizia la tua nuova vita. Sono emozionata e felice al pensiero che il libro della tua vita è ancora tutto da scrivere. E su quelle pagine bianche, io ti auguro di trovare gioia e serenità, equilibrio, passione per i tuoi sogni e un nido sicuro in cui coltivarli e proteggerli. Ti auguro di avere la consapevolezza di essere amato, di guardare le cose del mondo con occhi curiosi e sempre nuovi. Ti auguro sentimenti ed emozioni forti e un amore sincero che ti riempia il cuore fino a traboccare. Un giorno, spero molto lontano, saprai anche che la vita, purtroppo, non ci tratta sempre con i guanti. Alcune persone ti deluderanno, ti feriranno. Ed è per questo che, più di ogni altra cosa, io ti auguro di trovare un amico che sia, per te, ciò che per me è la tua mamma. Perché credimi, non c’è niente al mondo che non si possa affrontare con un amico così al proprio fianco. E la gioia non è vera gioia se non la condividi con quell’unica persona al mondo che sei certo non perderai mai.

Felice inizio, piccolo. Non vedo l’ora di stringerti la mano.

Annunci
h1

Ragazzi, è fatta: stamattina ho provato la nuova v…

settembre 5, 2006

Ragazzi, è fatta:
stamattina ho provato la nuova versione Beta di Blogger e non mi va a genio, quindi da qualche minuto sono ufficialmente una nuova inquilina di WordPress!
La decisione è stata presa in un nanosecondo, dopo aver dato una lunga occhiata alla nuova piattaforma.
Ho avuto problemi a trasportare l’archivio, di fatto non ci sono riuscita perché avevo già modificato il mio account da Blogger a Google. Spero che la cosa si possa risolvere ma, se non si risolverà, poco male – si ricomincia da capo! Il nuovo indirizzo è:

https://eulinx.wordpress.com

vi aspetto lì! 😉

h1

Solo Grazie

agosto 31, 2006

Io al “Blog Day de Noantri” non ho partecipato. Un po’ perché, credetemi, non ho molto tempo in questi ultimi giorni e un po’ perché non saprei consigliarvi, tra quelli che ho già linkato, un blog piuttosto che un altro. Perché tutti avete una storia da raccontare e lo fate tutti molto bene, nel vostro modo unico e personalissimo.
Questo post, quindi, non fa parte del “Blog Day”, né del “Blog Day de Noantri”, ma è solo un promemoria. Voglio solo ricordarmi di ringraziare due persone in modo particolare: Pinklady , che fin dai miei primissimi giorni da blogger ha letto, vissuto e dato la sua sempre acuta opinione sulle mie avventure da emigrante per amore. Per me è sempre un piacere leggere le sue parole e le auguro di cuore di raggiungere in fretta il successo che merita.

La seconda persona che voglio ringraziare è Dearwanda. Ci conosciamo da poco, ma a pensarci mi sembra strano. Spesso la mattina non vedo l’ora di accendere il pc per poter leggere cosa ha scritto, dall’altra parte del mondo, questa ragazza che non ho mai nemmeno visto e che, malgrado questo, mi sembra di conoscere da una vita. L’amicizia, Wanda, a volte prende forme insolite e inaspettate. Per fortuna.

Un grazie extra anche a Duss, a Dioniso e ad Isa. Persone intelligenti e tante, tantissime risate!

Continua…!

h1

No, dico…

luglio 29, 2006

E ti pareva? Io vado al mare e che succede?
Piove!
Ma che palle! : (

h1

Tschüss!

luglio 27, 2006

La breve, ma intensa vacanza inizia tra poco più di un’ora.
Dunque, un saluto a tutti, felici giornate e fresche nottate!
Ciao!

h1

Stessa Spiaggia, Stesso Mare

luglio 26, 2006

Domani parto per una brevissima vacanza a Roma. Una settimana per rivedere la mia famiglia e poi di nuovo in Germania per cominciare a preparare il trasloco. Ottobre sembra lontano, ma in realtà non manca molto quando si tratta di chiudere due vite in un mucchio di scatole di cartone. Stavolta voglio fare le cose con calma!

Io che detesto il mare non avrei mai pensato di dirlo, ma non vedo l’ora di godermi un paio di giorni sulla spiaggia! È proprio vero che non ci si rende conto dell’importanza di qualcosa fino a che non si perde la possibilità di averla a disposizione. Io il mare l’ho sempre dato per scontato: 15 minuti di macchina ed ero arrivata. Eppure non ci andavo mai, non ne avevo mai voglia. Da Mannheim la spiaggia più vicina credo sia in Liguria, direi non fattibile per un tuffo al volo! Eppure se adesso penso al mare quasi mi commuovo!!

Da domani mi vedo anche impegnata in strepitose abbuffate di mozzarella, di gelato e di anguria. C’è qualche altro classico dell’estate che sto dimenticando?

A presto, quindi. Buona settimana a tutti!!

h1

Come un branzino!

luglio 25, 2006

In questi giorni ho un’attività onirica spaventosa!
Faccio sogni lunghissimi e complessi, molto più simili a dei film che a riflessioni dell’inconscio!
Storie pazzesche e intricatissime, ambienti e città mai viste, persone che non conosco, atmosfere serene e positive, ma anche gente che vuole farmi a pezzi con coltellacci da macellaio (ma io nei sogni non muoio mai!).
E poi anche uno dei miei due sogni ricorrenti, che un tempo mi capitava di fare molto, molto spesso.

Mi trovo a nuotare in mare e mi sento felice, in pace, perfettamente tranquilla. Mi immergo e risalgo, sotto ci sono pesci, alghe e stelle marine. Ad un certo punto sono sott’acqua da un po’ e comincia a mancarmi l’aria. Faccio per risalire, ma non riesco a trovare la superficie, sono incastrata e sto per soffocare. Mi prende l’angoscia, penso che sono gli ultimi momenti di vita. Sto per morire e non posso farci niente. Ho voglia di respirare, ne sento il bisogno fisico, così ci provo – tanto non ho nulla da perdere. E, con mia totale sorpresa, riesco a farlo. Ci riesco, posso respirare anche sott’acqua! E così ricomincio a nuotare tutta contenta, respirando come un pesce, come se l’avessi sempre fatto.

Novità sul pitone: la polizia ha interrotto le ricerche e Brunhilde rimarrà per sempre una leggenda cittadina. Peccato, mi ci stavo affezionando!